Virtualizzazione su ubuntu

venerdì 12 dicembre 2008

Virtualizzazione su ubuntu

InstallazioneDreamweaver4Virtualizzare windows su ubuntu a prima botta puo' suscitare qualche perplessita', ma esistono casi in cui puo' risultare necessario o semplicemente utile.
Seguendo il consiglio di diversi amici che editano i loro blog, mi sono stupito del fatto che tutti mi consigliassero l'uso di Windows Live Writer a prescindere dal loro OS preferito. Un'altro mi faceva notare come invece puo' essere utile per fare debug di siti web con IE7 oppure per utilizzare l'inmancabile Dreamweaver, cosi' mi sono convinto ad installare windows xp su ubuntu, e ho scoperto che cosi e' possibile far girare praticamente tutti i programmi windows su ubuntu eliminando buona parte dei limiti di wine, la cosa bella e che non girano oblligatoriamente dentro un desktop separato, e questa per me e' davvero una gran bella novita'.

InstallazioneDreamweaver4Virtualizzare windows su ubuntu a prima botta puo' suscitare qualche perplessita', ma esistono casi in cui puo' risultare necessario o semplicemente utile.
Seguendo il consiglio di diversi amici che editano i loro blog, mi sono stupito del fatto che tutti mi consigliassero l'uso di Windows Live Writer a prescindere dal loro OS preferito. Un'altro mi faceva notare come invece puo' essere utile per fare debug di siti web con IE7 oppure per utilizzare l'inmancabile Dreamweaver, cosi' mi sono convinto ad installare windows xp su ubuntu, e ho scoperto che cosi e' possibile far girare praticamente tutti i programmi windows su ubuntu eliminando buona parte dei limiti di wine, la cosa bella e che non girano oblligatoriamente dentro un desktop separato, e questa per me e' davvero una gran bella novita'.

Per questo scopo esistono diversi software(gratuiti e non), mi sono trovato a dover scegliere tra VmWare, Qemu, KVM e SUN xVM VirtualBox.

  1. VmWare e' a pagamento, solo il player e' free, scartato.
  2. KVM richiede delle istruzioni a livello di cpu che la mia CPU non supporta, scartato.(P4 sck 478 3.2ghz)
  3. Qemu e' gratis e open source, fattibile.
  4. xVM VirtualBox 'e gratis e lo produce SUN, esiste anche una versione open source.

Allora fatte queste considerazioni, ho provato con Qemu, ma dopo diverse ore di tentativi ho rinunciato, lentezza incredibile, frequentissimi crash, installazione di windows xp durata piu' di un'ora per poi non avere il sistema avviabile, alla fine ho rinunciato a questa via, e' giusto dire che uso ubuntu 8.10 Intrepid, leggendo in rete ho letto che sulla 8.04 invece gira benissimo.

Non mi resta altro che provare la creatura di SUN, VirtualBox. LINK

Per installare questo software sono bastati pochi semplicissimi passaggi, sul sito offrono dei pacchetti deb gia pronti, ma offrono anche la distribuzione per via di repository che e' quella che adotteremo noi e ci permettera' di usare il nostro caro apt-get per installare e in futuro aggiornare o rimuovere.

Per aggiungere i repository procediamo caricando le chiavi dal loro server:

wget -q http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian/sun_vbox.asc -O- | sudo apt-key add -

In seguito, in base alla nostra distribuzione, editiamo il file /etc/apt/sources.list come root, quindi da console:

gksudo gedit /etc/apt/sources.list

Ora alla fine del file inseriamo, in base alla nostra distro, la riga che a noi interessa tra quelle qui' di seguito.

deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian intrepid non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian hardy non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian gutsy non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian dapper non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian lenny non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian etch non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian sarge non-free
deb http://download.virtualbox.org/virtualbox/debian xandros4.0-xn non-free

Bene, ora procediamo all'installazione:

sudo apt-get update
sudo apt-get -y install virtualbox-2.1

Ora, e' conveniente eseguire un bel riavvio ma non e' necessario, pero' ve lo consiglio.
Avviamo xVM da Applicazioni->Strumenti di sistema.

Avviato il programma clicchiamo su nuovo, scegliamo un nome per la nuova macchina, e scegliamo il sistema operativo che vogliamo installare, nel mio caso windows xp con sp3 gia integrato, andando avanti immettiamo il quantitativo di memoria, io ho fatto la prova su 2 pc diversi, il primo pc è dotato di 1gb di ram e un processore P4 su socket 478 a 3.2ghz, alla macchina virtuale ho dato 512mb, il secondo pc invece è un portatile con un core 2 duo a 1.66ghz dotato di 2gb di ram, qui ho dato 640mb, questa scelta in seguito alle ottime prestazioni che ho riscontrato nel P4.

In seguito ci viene chiesto di creare o selezionare un nuovo disco, io ho creato un disco virtuale da 10gb a dimensione fissa, questa operazione ha richiesto 10 minuti.

CreazioneCDROMFinito il processo, selezioniamo il cd rom, probabilmente uscirà un'errore, non preoccupatevi, la prima volta che verranno fatte queste operazioni è normale, succederà ancora per qualche altra opzione ma non preoccupatevene.
Io ho scelto di utilizzare un'immagine iso su disco come cdrom, potrete tranquillamente scegliere il lettore ma una iso e' molto piu' veloce.
Ora spostiamoci nella sezione audio, io ho scelto ALSA e ICH97, con sound blaster 16 non avevo audio.
Nella sezione rete non ho toccato nulla ed ho abilitato il controller USB 2.0.
Bene, diamo l'ok e avviamo la macchina, ricordate che per entrare e uscire il mouse dalla finestra si deve premete una volta CTRL a destra della tastiera.
Installate windows...

InstallXP1InstallXP2

Una volta avviato il sistema, cliccare su Dispositivi->Installa Guest Additions e riavviate la macchina virtuale.
Ecco ora e pronto e funzionante, i driver audio ed ethernet gia attivi e quindi in grado di navigare.

FinalmenteXPXPintegrato

Ora non vi resta che usare windows update e installare i software che vi servono, io ho provato con il trial di dreamweaver, e vi posso dire che gira veramente bene, spero questa mini guida vi possa essere stata utile, alla prossima.

PS: di seguito un po di screen

EDIT: 17-12-2008 - il nuovo pacchetto da installare e' virtualbox-2.1
EDIT: 23-12-2008 - in caso di errori usb inserire le seguenti righe in /etc/fstab e riavviare.

#Usb Fix per virtualbox
none /proc/bus/usb usbfs devgid=46,devmode=664 0 0

InstallazioneDreamweaver4 PrimoAvvioCS4
SecondoAvvioCS4 DoppioBrows

1 commento:

Alex - Microsmeta ha detto...

..Sì, fino a quando Adobe non svilupperà Dreamweaver su Linux, la virtualizzazione è un ottimo "workaround". E posso garantire che anche con un Pentium4 3.04 , 1 Giga di RAM e scheda video scarsa si riescono ad utilizzare benino 2 sistemi operativi contemporaneamente!